martedì 26 aprile 2016

Festival di Cannes 2016: Svelati i nomi dei giurati che assegneranno la Palma d'oro


Nel tardo pomeriggio di ieri il Festival di Cannes ha ufficializzato i nomi degli otto giurati che, insieme al già annunciato Presidente George Miller, avranno il compito di decretare i vincitori tra i film in concorso della 69a edizione della kermesse ormai alle porte (11-22 maggio). 
Si tratta di cinque attori, due registi e un produttore: la folta schiera degli interpreti è composta da Kirsten DunstDonald Sutherland, Valeria Golino (che nel 2013 ha esordito dietro la macchina da presa con Miele), Mads Mikkelsen e Vanessa Paradis, la coppia di cineasti è formata da Arnaud Desplechin e László Nemes (vincitore lo scorso anno del Gran premio della giuria con l'ottimo Il figlio di Saul, nonché dell'Oscar 2016 per il miglior film straniero), mentre l'unico produttore è l'iraniana Katayoon Shahabi.

martedì 19 aprile 2016

Il cinema di genere risorge e combatte. Intervista a Gabriele Mainetti, il regista di "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Il trentanovenne romano Gabriele Mainetti ha esordito nel lungometraggio con un film bizzarro e originale, capace di intrattenere fondendo felicemente generi e toni. E ha sorpreso un po’ tutti.


In Italia il cinema di genere e d’intrattenimento è il più delle volte sinonimo di commedie nazional-popolari che, più o meno riuscite a seconda dei casi, sono troppo spesso molto simili tra loro. In questo contesto, dopo il fortunato caso del 2014 di Smetto quando voglio (qui trovate la mia intervista a Sydney Sibilia per il numero 6 di Fabrique du cinéma), Lo chiamavano Jeeg Robot rappresenta un altro importante elemento di discontinuità. Al suo primo lavoro dietro la macchina da presa, infatti, Gabriele Mainetti ha realizzato un film di supereroi molto sui generis ambientato in una Tor Bella Monaca dominata dalla malavita. L’operazione è coraggiosa e risulta strettamente legata alla poetica portata avanti dal regista sin dai pluripremiati cortometraggi Basette (2006) e Tiger Boy (2012).

lunedì 18 aprile 2016

David di Donatello 2016: "Perfetti sconosciuti" di Paolo Genovese è il miglior film, la migliore regia va a Matteo Garrone; pioggia di premi per "Lo chiamavano Jeeg Robot" e "Il racconto dei racconti"


Si è appena conclusa la cerimonia di premiazione della 60a edizione dei David di Donatello, per la prima volta prodotta da Sky (e la differenza rispetto al passato si è vista ad ogni livello). La stragrande maggioranza dei premi se la sono spartita Lo chiamavano Jeeg Robot e Il racconto dei racconti - Tale of Tales, mentre a sorpresa il premio per il miglior film è andato all'ottimo Perfetti sconosciuti.
Qui sotto potete leggere l'elenco dei vincitori, in quella che è stata senza dubbio una delle migliori edizioni dei David degli ultimi anni in quanto a qualità dei film nominati.

giovedì 14 aprile 2016

Festival di Cannes 2016: il programma ufficiale della 69a edizione. Nessun film italiano in concorso.


Durante la conferenza stampa presieduta dal Presidente Pierre Lescure e dal direttore artistico Thierry Frémaux, è stato appena ufficializzato il programma della 69a edizione del festival di Cannes (11-22 maggio). La grandissima parte dei film in concorso era stata anticipata nelle scorse settimane, mentre sorprende l'assenza dell'Italia, rappresentata  invece nella sezione "Un Certain Regard" da Pericle il nero di Stefano Mordini.

mercoledì 13 aprile 2016

Paul Thomas Anderson avrebbe girato il video del nuovo singolo dei Radiohead


Secondo quanto riportato sabato da Cigarettes and Red Vines, blog molto vicino a Paul Thomas Anderson, durante la trasmissione online For Crying Out Lound della scorsa settimana la co-conduttrice Stefanie Wilder-Taylor ha rivelato che il cineasta losangelino ha da poco girato parte del nuovo video dei Radiohead nella sua residenza. A quanto pare, nelle ore successive l'inaspettato annuncio, il passaggio di otto minuti in cui si parlava della questione è stato tagliato dal montaggio del podcast ora disponibile sul web. Chi ha avuto modo di sentire la registrazione originaria, però, ha fatto sapere che la Wilder-Taylor ha in più occasioni scherzato sul fatto che probabilmente si era lasciata sfuggire qualcosa che non avrebbe dovuto rendere pubblico.

Festival di Cannes 2016: previsioni e indiscrezioni sul programma ufficiale della 69a edizione


Fra poco meno di 24 ore, alle 11 di domani mattina, si terrà l'attesa conferenza stampa in cui verrà svelato il programma della 69a edizione del Festival di Cannes, che si svolgerà dall'11 al 22 maggio prossimi. Nelle ultime settimane sono state pubblicate diverse anticipazioni e previsioni sulle testate di tutto il modo e, oltre alla presenza certa di Café Society di Woody Allen come film d'apertura fuori concorso, per ora non c'è nulla di ufficiale. Secondo quanto scritto da alcune importanti testate come Variety, The Guardian e Indiewire  il programma di quest'anno dovrebbe essere di livello molto alto.

lunedì 11 aprile 2016

Dall'11 al 14 aprile tornano i Cinema Days: tutti i film in programmazione nelle sale a 3 euro (5 euro i film in 3D)


Dopo l'ottimo successo riscontrato tra il 12 e il 15 ottobre scorsi (un milione e ottocentomila i biglietti venduti), per la gioia degli appassionati di cinema italiani da oggi a giovedì 14 aprile tornano i Cinema Days
Grazie all'iniziativa organizzata dalle associazioni dell'industria cinematografica ANEC, ANEM e ANICA e sostenuta dalla Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nei prossimi quattro giorni sarà infatti possibile vedere tutti i film in programmazione, ad ogni spettacolo, al prezzo di soli 3 euro (5 euro per i film in 3D, sono esclusi gli eventi speciali).

lunedì 4 aprile 2016

"Hitchcock/Truffaut" di Kent Jones da oggi in sala (e solo fino al 6 aprile): il trailer italiano e 12 ore di conversazione tra i due maestri da poter ascoltare


Da oggi al 6 aprile, per soli tre giorni, arriva nei nostri cinema l'assai apprezzato documentario Hitchcock/Truffaut, che porta per la prima volta sul grande schermo le conversazioni tra Alfred Hitchcock e François Truffaut avvenute a partire dal 13 agosto del 1962 nell'arco di una settimana circa e dalle quali nacque il libro-intervista tradotto in italiano con il titolo Il cinema secondo Hitchcock (ancora oggi considerato tra i più importanti e influenti volumi sul cinema mai pubblicati).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...