martedì 29 novembre 2011

"Animal Kingdom" di David Michôd


L’esordio alla regia dell’australiano David Michôd, vincitore alla penultima edizione del Sundance Film Festival del Gran premio della giuria riservato al miglior film straniero, è un gangster movie per diversi aspetti atipico che però non mantiene le buone promesse iniziali.
Dopo la morte della madre per overdose di eroina, il giovane Joshua Cody, spaesato e privo di qualsiasi altro punto di riferimento, decide di trasferirsi a casa della nonna materna Smurf (la convincente Jacki Weaver, che per il ruolo ha persino ottenuto una candidatura all’ultima edizione degli Oscar). Riallaccia così i rapporti con i suoi tre zii, mal visti dalla madre a causa della loro attività criminale. Pope, Craig e Darren, infatti, si guadagnano da vivere rapinando banche e negozi con il fidato compagno Baz. Se all’inizio Josh sembra trovare in loro l’affetto e la considerazione di cui necessita, la situazione precipita improvvisamente quando un gruppo di poliziotti, frustrato per le difficoltà incontrate nel collezionare le prove sufficienti ad incastrare i criminali, decide di iniziare a farsi giustizia da solo.

mercoledì 23 novembre 2011

"Quartier Lointain" di Sam Garbarski


In questa sua ultima prova registica Sam Garbarski, il sessantatreenne cineasta tedesco di Irina Palm, adatta con efficacia il fortunato manga In una lontana città di Jirô Tamiguchi, fumettista piuttosto noto nel Vecchio Continente. Spostando l’ambientazione delle vicende dal Giappone alla Francia e modificando alcuni aspetti del racconto allo scopo di renderlo coerente con il differente luogo dell’azione, Quartier Lointain racconta la bizzarra esperienza onirica di Thomas Verniaz, autore di fumetti di mezza età alla ricerca di una storia maggiormente personale che si discosti dalla saga dell’eroina Agatha che lo ha portato al successo. Di ritorno dal salone del fumetto dove ha esposto le proprie opere, Thomas sogna il suo ritorno nella cittadina natale in cui non è più tornato dalla morte della madre Anna (interpretata dalla Alexandra Maria Lara di Un’altra giovinezza), avvenuta una ventina di anni prima. Qui, colto da un improvviso malore, sviene nel cimitero mentre visita la tomba della madre. Una volta ripresa conoscenza, si trova d’un tratto a vivere nuovamente i suoi quattordici anni, a partire dal mese precedente il giorno in cui il padre Bruno abbandonò la famiglia. 

giovedì 17 novembre 2011

"Lourdes" di Jessica Hausner


Alcuni film colpiscono per come riescono ad affrontare temi profondi e particolarmente complessi con leggerezza e semplicità, rifuggendo da banali edulcorazioni e infingimenti. Con Lourdes, la giovane regista austriaca Jessica Hausner, autrice unica anche della sceneggiatura, riesce a trattare il tema del mistero della fede in modo così coinvolgente da essere ammirevole.
Il film narra il viaggio a Lourdes di un nutrito gruppo di persone sole, molte delle quali invalide, in cerca nel celebre luogo sacro di guarigione o redenzione. La protagonista Christine (un’ottima Sylvie Testud) è affetta da sclerosi multipla e, non potendo muovere arti inferiori e superiori, è da anni costretta su una sedia a rotelle. Probabilmente non ha molti amici o conoscenti disposti ad occuparsi di lei, visto che partecipa regolarmente a pellegrinaggi e viaggi organizzati per avere la possibilità di uscire di casa e guardare porzioni di mondo che altrimenti le sarebbero precluse. È con questo spirito, senza nutrire molte speranze di guarire, intraprende il viaggio per Lourdes.

lunedì 14 novembre 2011

"Young Adult" di Jason Reitman: il trailer italiano


Qualche mese fa, a maggio, in chiusura di recensione di Juno vi avevo accennato al fatto che questo film, che segna il ritorno alla collaborazione tra Jason Reitman e la sceneggiatrice Diablo Cody, era in fase di post-produzione. Ora si sa che uscirà il 9 dicembre negli Stati Uniti in distribuzione limitata, per poi arrivare da noi il 17 febbraio. Young Adult racconterà la storia di una viziata, egoista ed affascinante scrittrice (Charlize Theron) che dopo il divorzio torna nella piccola città nativa del Minnesota con l'idea di stringere di nuovo una relazione con  il suo ex ragazzo, ora sposato e con un figlio in arrivo. 
Il film potrebbe rappresentare un'occasione di rilancio nel mondo del cinema per la Cody, la quale, dopo l'enorme successo ottenuto con Juno (Oscar per la miglior sceneggiatura originale) e il flop di Jennifer's Body, è riuscita ad esprimersi nel solo contesto del piccolo schermo come creatrice della fortunata serie tv Unites States of Tara. Una curiosità: l'uomo che parla in più di un'occasione con Charlize Theron nel trailer che trovate qui sotto è Patton Oswalt, il croupier che nel folgorante incipit di Magnolia viene fortuitamente raccolto dal Canadair e poi lanciato insieme ad ettolitri di acqua per spegnere un incendio. 


martedì 1 novembre 2011

"Moneyball" di Bennett Miller: il trailer originale


Pur non avendo riscosso un gran successo al botteghino (67 milioni in 38 giorni di programmazione), il secondo film del regista Bennett Miller è stato accolto molto positivamente dalla critica d'Oltremanica e, ad ogni modo, considerato il suo budget non elevato per gli standard hollywoodiani (50 milioni di dollari) non farà fatica a risultare un buon investimento per la Sony/Columbia. Del cast fanno parte Brad Pitt, Jonah Hill, Philip Seymour Hoffman (vincitore dell'Oscar per l'esordio di Miller, Truman Capote - A sangue freddo) e Robin Wright. Qui da noi il film uscirà a gennaio con il ben poco affascinante titolo L'arte di vincere, ma il prossimo 25 novembre aprirà la 29a edizione del Torino Film Festival. Qui sotto vi posto il trailer originale, più lungo di un minuto rispetto a quello disponibile in italiano e, in generale, più interessante.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...