lunedì 29 febbraio 2016

Oscar 2016: alla fine la spunta "Il caso Spotlight"; Alejandro Gonzáles Iñárritu ancora migliore regista con "Revenant - Redivivo"; migliori attori Leonardo DiCaprio, Brie Larson, Mark Rylance e Alicia Vikander; Ennio Morricone premiato per la migliore colonna sonora


In una lunga nottata seguita dal vivo (alla fine sono riuscito ad andare a dormire solo alle 9 di questa mattina) e priva di sorprese davvero significative, alla fine l'Oscar al miglior film se l'è aggiudicato quello che era il favorito già a partire da settembre, dopo la proiezione in anteprima mondiale fuori concorso al Festival di Venezia: il solido e impeccabile Il caso Spotlight, film sul giornalismo d'inchiesta d'altri tempi che omaggia un cinema degli anni Settanta (e un mondo) che ormai non c'è più. Non sarà certo ricordato come uno dei film premiati più importanti degli ultimi anni ma, visto il contesto non particolarmente esaltante di quest'anno, si è trattato comunque di un premio meritato.

lunedì 22 febbraio 2016

Berlino 66: la classifica dei migliori 10 film del Festival e il trionfo di "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi


Dopo dieci intensi giorni passati a Berlino e culminati con il meritato trionfo di Gianfranco Rosi per il suo potente e originale documentario Fuocoammare sull'isola di Lampedusa, è arrivato il momento di stilare un breve resoconto della 66a edizione del Festival di Berlino
Quest'anno la proposta della storica kermesse tedesca non è stata particolarmente stimolante, specialmente se si prende in considerazione il Concorso. Avendo visto quasi tutti i film in corsa per l'Orso d'oro (tra quelli apprezzati e premiati, ho perso il film-fiume di 8 ore A Lullaby to the Sorrowful Mystery di Lav Diaz, il cinese Crosscurrent di Yang Chao e il polacco United States of Love di Tomasz Wasilewski), posso dire che a parte Fuocoammare di Rosi, La comune di Thomas Vinterberg e 24 Weeks di Anne Zohra Berrached nulla mi ha veramente colpito a fondo.

venerdì 5 febbraio 2016

"Star Wars: Il risveglio della forza" è il primo film nella storia del cinema a sfondare quota 900 milioni di dollari negli USA


Il traguardo era scontato e si sapeva ormai da tempo che presto o tardi sarebbe stato raggiunto. Ora, però, possiamo finalmente dirlo: con gli incassi di oggi, dopo 50 giorni precisi di programmazione, Star Wars: Il risveglio della forza supererà i 900 milioni di dollari al botteghino statunitense, un risultato mai raggiunto da nessun film prima d'ora (naturalmente, non considerando i dati aggiustati all'inflazione di grandi successi cinematografici del passato). 
Per quanto la sua corsa nelle ultime due settimane sia senza dubbio rallentata, tanto negli Stati Uniti quanto su scala internazionale, a più di un mese e mezzo dal lancio pressoché globale il film di J.J. Abrams continua ad essere ancora uno dei film più visti nei cinema di tutto il mondo. Certo, data la situazione attuale, sarà impossibile raggiungere il miliardo di dollari negli USA o battere il record worldwide di 2,787 miliardi di dollari di Avatar.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...